h1

Pillole di SVE: la nostra volontaria Sonia si racconta!

23 dicembre, 2013

Sonia sta svolgendo un progetto SVE in Austria, dove si trova da ottobre. La nostra volontaria si racconta e ci rende partecipi di questa sua esperienza. Buona lettura!

voluntariado-solidaridad-el-mundo-manos-solidarios-the-world-in-my-hands

Ciao!
Sono Sonia e ho 24 anni. Dal 1° ottobre sono ad Amstetten in Bassa Austria come volontaria SVE presso il centro giovanile A-Toll. Qui mi occupo del contatto e della comunicazione con i giovani attraverso l’organizzazione di attività ed eventi culturali e/o ludici.
Amstetten è una cittadina molto particolare, in quanto popolata da un grandissimo numero di stranieri. Proprio per questo il centro è frequentato da ragazzi provenienti da diversi contesti culturali.
Il primo mese è stato pieno di forti emozioni. Lasciare amici, affetti e abitudini quotidiane è sempre difficile, ma superare il “momento crisi” può esserlo di più se si è l’unica volontaria della città, abiti da sola e hai difficoltà a connetterti con il mondo (causa problemi tecnici relativi ai vari operatori di telefonia mobile)!!
Ciò che però ho trovato subito estremamente positivo è stato l’atteggiamento caloroso e accogliente nei miei confronti. Sono rimasta piacevolmente sorpresa da come sia i colleghi, sia i ragazzi fossero elettrizzati all’idea di conoscermi; aspettavano da tempo il mio arrivo ed erano curiosi e scalpitanti di farmi mille domande riguardanti me, l’Italia, le mie motivazioni a collaborare proprio ad Amstetten… Fin da subito sono riuscita ad instaurare un dialogo con i ragazzi che andava oltre la semplice battuta e si soffermava invece sullo scambio di idee, credenze e paure. Proprio in quei primi giorni ho avuto alcuni scambi di opinioni estremamente costruttivi,che mi hanno portato a riflettere su tutto ciò che può regalare lo SVE. Parlare con persone di culture diverse è qualcosa di assolutamente magico. Qui mi trovo tutti i giorni ad essere a contatto con una decina di culture diverse. Non si tratta solo di confrontarsi con la cultura austriaca, ma quella curda, turca, albanese, bosniaca, etc. Tutti i giorni imparo tradizioni differenti e costumi relativi ai diversi popoli. É assolutamente meraviglioso rendersi conto di quanto si sia geograficamente lontani, ma allo stesso tempo si abbiano così tanti punti in comune. Ogni giorni mi rendo conto che un esperienza all’estero come volontaria SVE va oltre il semplice “lavoro” in terra straniera. È un’esperienza di vita che deve essere vissuta a pieno e che consiglio calorosamente a tutti!!

Sonia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: